PHILADELPHIA – La burocrazia Usa è al lavoro per permettere ai soci Riccardo Longo e Michele Morelli di apire entro febbraio, al massimo marzo 2014, il Gran Caffè L’Aquila, in onore dello storico locale del capoluogo abruzzese, a Philadelphia.

Tutto quasi pronto, a breve il sindaco Michael Nutter esaminerà le pratiche nel bel mezzo dei passaggi obbligati della burocracy Usa.

Intanto negli States si comincia a parlare di questa ‘chicca’ aquilana.

Il quotidiano Philly.com ha dedicato un bell’articolo all’apertura molto attesa di un locale di classe che porterà in America il meglio dell’enogastronomia italiana, con le ‘perle’ del tipico aperitivo made in Italy, al 1716 di Chestnut Street, dedicato, come riporta al quotidiano, “in onore della città dell’Abruzzo distrutta dal terremoto”.

“Sarà un cafè-bar di tipo ‘multiregionale’ – si legge nell’articolo – che punterà sugli ‘small plates’, cioè gli assaggi, vini e birra italiani, gelato artigianale e pasticceria fatta in casa”. (r.s.)

screen-shot-2016-10-03-at-3-19-18-pm

CLICK HERE TO VIEW ORIGINAL ARTICLE

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *